Ripartiamo nel modo giusto. Colazione per tutti!

Se c’è una cosa che accomuna tutti i bambini nel mese di settembre è di sicuro il suono della campanella! Il ritorno a scuola è un po’ come ricominciare da capo, periodo che segue una bella dose di relax e dove le regole basilari ogni tanto sfuggono di mano a quasi tutti i genitori.
Ed ecco che si ricomincia: giù dal letto la mattina presto, scuola, compiti e mille attività extrascolastiche.
Ma come iniziare nel modo giusto? Sicuramente partendo dalla colazione.
Purtroppo sempre più spesso la fretta porta i genitori a scegliere cibi rapidi: brioche, latte e cioccolato, biscotti o peggio ancora se il bambino rifiuta la colazione addirittura si acconsente e via a scuola a digiuno.
La colazione è il nostro carburante, i bambini si svegliano dopo 10 ore di digiuno e l’organismo ne ha bisogno sia per affrontare la giornata, ma anche per evitare di innescare dei circoli viziosi che portano a delle cattive abitudini alimentari.
Una delle regole principali è non avere fretta: sedersi dieci minuti con il proprio figlio può essere anche un modo per far sentire che siete presenti e incentivare il bambino a non iniziare in maniera frenetica la lunga giornata.
Ma come dovrebbe essere composta la colazione? L’ideale sarebbe fornire tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno, ma soprattutto evitare gli zuccheri semplici contenuti nelle merendine. Lasciate spazio a yogurt, frutta , cereali, pane (ancor meglio se integrale) . Esistono in commercio creme a base di frutta secca che possono essere delle valide alternative al cioccolato spalmabile.
E se il vostro bambino continua a rifiutare la classica colazione allora il mio consiglio è provare con la colazione salata. Attenzione con colazione salata sicuramente non intendo pizza! Molto spesso il bambino non piace semplicemente il dolce e quindi rifiuta questo momento e allora fate spazio a toast con prosciutto cotto, uova alla coque, o molto semplicemente pane e olio.
A cura di Maria Teresa Nivuori, Biologa Nutrizionista